Come usare il predictive dialing a norma di legge

Thelgo e il predictive call

con le ultime disposizioni del garante della privacy, viene regolamentato il fenomeno delle “chiamate mute” dovute ai software per call center che dispongono di un predictive dialing che genera numerose chiamate non gestite dagli operatori facendo incorrere le aziende call center a pesanti sanzioni (addirittura accuse di stalking) .

Thelgo è il software CMR telemarketing e teleselling che dispone di un predictive dialing evoluto ed adattivo, (attivando l’opzione “provvedimento 83 del 20 febbraio 2014”)  il sistema soddisferà le nuove normative del garante:

• tracciamento con esito automatico delle chiamate “mute” per operatore non disponibile

• tempo di abbattimento di massimo 3 secondi per le chiamate risposte non gestite dagli operatori

• gestione del predictive dialing adattivo, l’algoritmo che aiuta a non superare il tasso del 3% di chiamate mute sul totale delle chiamate

• gestione evoluta ed automatizzata delle chiamate abbattute: l’utente non sarà ricontattato per almeno 5 giorni (valore impostabile) e sarà garantita la presenza di un operatore

• report esportabile delle chiamate risposte e non gestite dagli operatori, per permettere al cliente di archiviare il report per 2 anni come imposto dalla normativa

 A titolo informativo, vi segnaliamo il link della normativa entrata in vigore i primi giorni di ottobre 2014

 

 

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

Forgot your details?